Adusbef parte civile al processo di Milano

0
127

La Consob che invece di sanzionare le banche ha multato Adusbef, buy viagra deve essere sciolta!

L’ammissione di Adusbef come parte civile nel processo a carico di Depfa, Deutsche, Ubs, Jp Morgan e di 11 imputati – tra cui l’ex dg del Comune di Milano Giorgio Porta e il consulente Mauro Mauri – accusati di truffa aggravata in relazione a contratti derivati che avrebbero provocato all’ente locale un danno di oltre 100 milioni di Euro decisa oggi dal Presidente della IV Sezione del Tribunale Dott. Oscar Magi, rappresenta un riconoscimento importante alle battaglie che l’associazione da sempre porta avanti per denunciare i comportamenti fraudolenti di banche e banchieri,avallati dalle compiacenti Autorità vigilanti e di Borsa.

Le condotte fraudolente dei banchieri,che hanno appioppato derivati avariati a Comuni, Regioni,Enti locali per 35,5 miliardi di Euro e piccole e medie imprese portate al fallimento infestando il mondo globalizzato con tecniche analoghe ai falsari,con l’unica finalità di retribuire dorate stock option e stipendi d’oro, vanno finalmente alla sbarra per la prima volta in un Tribunale.

Ma l’ammissione di parte civile,ottenuta dall’Avv. Marisa Costelli,responsabile Adusbef Lombardia, che aveva curato anche la costituzione di altre associazioni,purtroppo escluse, assesta un duro colpo al teorema denigratorio della Consob dei Cardia, che invece di sanzionare banche e banchieri,con i quali va a braccetto ricavandone dorate consulenze in famiglia, aveva multato l’associazione su mandato di Unicredit, con finalità puramente intimidatorie.

Negli ultimi 10 anni Adusbef ha denunciato il disastro dei derivati,la creazione del denaro dal nulla, i guadagni illeciti dei banchieri che hanno costruito le loro fortune appioppando a piene mani derivati avariati, con l’implicito consenso di Consob e Bankitalia,ed è motivo di soddisfazione oggi,veder celebrato il primo processo nella storia a questi spregiudicati bankster,che per i loro profitti hanno messo a repentaglio la sovranità degli Stati, la solidità economica di Enti Locali indebitati per 30-40 anni,la ricchezza delle Nazioni.

Elio Lannutti, presidente Adusbef
Roma, 9 giugno 2010